Piccola pillola di marketing: diversificare le offerte per i Clienti

Probabilmente vi farò (ri)scoprire l’acqua calda, ma ogni tanto ci vuole.

In questi tempi così difficili, specialmente per le Agenzie di Viaggi sempre più tartassate (di tasse e dagli abusivi!), diversificare l’offerta non fa mai male, anzi!
Nel corso di questi anni mi é capitato spesso di imbattermi in diverse “tipologie” di traffico: dal turismo classico, al traffico Business, ai Pellegrini, agli Etnici, agli eventi ed é grazie a questa diversificazione che oggi posso dire di avere una visione molto ampia del panorama turistico del Paese Italia e non solo.

Avete mai abbinato ad un pacchetto turistico classico (sette giorni di mare) un pellegrinaggio al Vaticano? Vi é mai capitata una richiesta di un fratello Mussulmano che si ferma alla Mecca prima di proseguire per il Pakistan? E di organizzare un evento di cercatori di oro in Abruzzo?

Il mondo “civilizzato” é ormai stato scoperto per gran parte, il mondo “incivile” rimane tale fino che a qualcuno non prenda la voglia di andare, ma c’e’ ancora tanto da esplorare anche in Italia: un adventure-bike in Puglia abbinato ad una settimana in Salento oppure un turismo eco-solidale che dia l’opportunità di riscoprire cosa significhi veramente lasciare a casa tablet, smartphone, pc e quant’altro.

Diversificare l’offerta per renderla sempre appealing ormai é un must.

Certo non é facile, e come ho premesso sto (ri)scoprendo l’acqua calda, ma bisogna tentare nuove strade se vogliamo essere innovativi e rimanere in questo bellissimo mare chiamato Turismo.

Buona ricerca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *